come-creare-un-volantino-con-photoshop

Se vuoi sapere come creare un volantino con Photoshop per pubblicizzare la serata “Disco” del Bar in centro o per promuovere un’offerta del fruttivendolo sotto casa, ma non sai da che parte cominciare, leggi (e guarda) questo semplice tutorial.

Il tutorial è pensato per i principianti che vogliono realizzare un volantino e ti mostra quali sono gli elementi principali che ci devono essere all’interno del tuo documento di Photoshop, quali regole devi rispettare per fare un buon lavoro e quali sono i passi che devi seguire per creare il tuo volantino personalizzato.

Prima di inziare, se vuoi, qui sotto puoi vedere il video tutorial su come creare un volantino con Photoshop:

 

Creare un volantino con Photoshop: premesse importanti

Prima di farti vedere come realizzare un volantino con Photoshop è giusto che io ti spieghi (se non lo sai già) cos’è un volantino, a cosa serve, da quali elementi è composto e quali altre caratteristiche importanti devi conoscere per crearne uno che rispetti gli standard comuni di design.

 

Cos’è e a cosa serve un volantino?

il volantino è un prodotto promozionale, che può essere in formato digitale o cartaceo e solitamente serve per promuovere un qualsiasi tipo di evento, o per presentare offerte speciali nel caso della vendita di prodotti o servizi.

 

Quali sono gli elementi principali di un volantino?

Nel layout di un volantino gli elementi di base che non devono mancare ( il minimo sindacale 😉 ) sono:

  • Il logo (se vuoi imparare come fare un logo professionale vai su marcoagustoni.com)
  • Il titolo
  • La data (di scadenza per le offerte, o il giorno in cui si terrà l’evento)
  • Altre informazioni utili più dettagliate
  • L’indirizzo
  • Eventuali sfondo e immagini

 

Quali sono i formati del volantino?

Premesso che un volantino può avere dimensioni e formati di qualsiasi tipo, i formati standard che puoi adottare quando crei il tuo volantino sono principalmente 3:

  • Formato A4 (21×29,7 cm)
  • Formato A5 (14,8×21 cm)
  • Formato A6 (10,5×14,8 cm)

Anche se io personalmente, per la mia esperienza professionale, considero il volantino un prodotto promozionale di una sola pagina (come si suol dire un “foglietto volante” 😉 ), in molti definiscono “volantino” (o flyer) anche il pieghevole.

Il pieghevole è sempre un prodotto promozionale stampato, che però a differenza del volantino presenta una o più pieghe, che ne riducono il formato finale.

Anche per il pieghevole vale ciò che ho detto prima per il volantino, ovvero che può avere dimensioni e formati di ogni tipo (e anche numero di pieghe), ma in ogni caso anche per questo tipo di prodotto esistono categorie e formati standard da poter seguire:

  • Pieghevole a 2 ante (una sola piega che divide il foglio in 2 pagine) Formato A3 orizzontale piegato (chiuso A4) Formato A4 orizzontale piegato (chiuso A5) Formato A5 orizzontale piegato (chiuso A6)
  • Pieghevole a 3 ante (due pieghe che dividono il foglio in 3 pagine) Formato A4 orizzontale piegato (chiuso 10 cm) Formato 63×29,7cm orizzontale piegato (chiuso A4)
  • Pieghevole a 4 ante (tre pieghe che dividono il foglio in 4 pagine) Formato 40x21cm orizzontale piegato (chiuso 10 cm) Formato 84×29,7cm orizzontale piegato (chiuso A4)
  • Pieghevole a 7 ante (sei pieghe che dividono il foglio in 7 pagine) Formato 70x21cm orizzontale piegato (chiuso 10 cm)
  • Pieghevole a 10 ante (9 pieghe che dividono il foglio in 10 pagine) Formato 100x21cm orizzontale piegato (chiuso 10 cm)

 

Quali colori devo usare per il mio volantino?

Quando crei il tuo volantino hai a disposizione tre categorie di colore da poter utilizzare e devi scegliere il metodo giusto a seconda dell’uso che dovrai fare del tuo file finale:

  • Metodo colore RGB: lo utilizzi se devi fare circolare il tuo volantino via email o tramite pagina web. È lo stesso metodo colore che utilizza il monitor del tuo computer (o quello della televisione) e rende il file finale più leggero e facile da distribuire online.
  • Metodo colore CMYK: lo utilizzi se devi far stampare il tuo volantino su carta. È il metodo colore utilizzato per la stampa litografica (quella utilizzata per produrre la maggior parte dei volantini che trovi nella cassetta della posta), che utilizza quattro colori principali, ovvero Cyan, Magenta, Giallo, Nero che mischiati tra loro in percentuali diverse possono riprodurre pressochè tutti i colori esistenti. Questo tipo di stampa può essere anche detta “stampa in quadricromia”.
  • Metodo colore SCALA di GRIGIO (o bianco e nero): lo utilizzi sempre se devi far stampare il tuo volantino su carta. Anche questo è un metodo colore utilizzato per la stampa litografica, che invece di usare quattro colori come la stampa in quadricromia, utilizza solamente il nero. Questo tipo di stampa ad un colore lo si sfrutta quando si vuole ottenere un risparmio significativo sul costo finale della stampa.

 

Quale risoluzione impostare per il mio volantino in Photoshop?

La risoluzione è un particolare da tenere in seria considerazione quando andrai a realizzare il tuo volantino in Photoshop, soprattutto se il tuo file finale dovrà essere destinato alla stampa litografica. Possiamo dire che esistono tre diverse categorie di risoluzione:

  • Bassa risoluzione comprende i file creati a 72 dpi (con metodo colore RGB) e la si utilizza soprattutto per la creazione di contenuti destinati alla condivisione online tramite sito web.
  • Media risoluzione comprende i file creati a 150 dpi (con metodo colore RGB) e la si utilizza soprattutto per l’invio di contenuti tramite posta elettronica.
  • Alta risoluzione comprende i file creati a 300 dpi (con metodo colore CMYK o Bianco e Nero) e la si utilizza soprattutto per realizzare contenuti per la stampa litografica.

 

Che programma posso usare per creare il mio volantino?

Anche se in questo post parlo di come realizzare un volantino in Photoshop, non significa che questo programma sia la scelta migliore per questo tipo di lavoro.

Se posso dirti la mia (e te la dico 😉 ), il programma migliore per realizzare qualsiasi tipo di impaginato grafico (volantino, pieghevole, brochure, catalogo, poster… e chi più ne ha più ne metta) è sicuramente InDesign (sempre un prodotto Adobe). InDesign rende molto più fluido e veloce il lavoro di impaginazione:

  • perchè gestisce molto meglio gli stili del testo,
  • perchè a differenza di Photoshop, non crea un’immagine unica (e pesante) del lavoro finale, ma crea semplicemente collegamenti a immagini singole (più piccole e leggere), che possono essere loghi, foto, disegni (creati con Photoshop o Illustrator).
  • perchè può gestire file a più pagine (nel caso specifico del volantino, è utile se devi crearne uno stampato sia davanti che dietro).

Se ti interessa imparare ad usare InDesign, un’ottima risorsa in questa direzione è sicuramente il sito di Marco Toscano: digitalpublishingnews.it dove trovi tutorial e guide che ti isegnano ad impaginare con InDesign. In alternativa, se proprio non hai voglia di imparare nulla, ma vuoi creare il tuo volantino senza troppo sforzo, puoi provare a sentire Salvatore Aranzulla cosa ha da dire a proposito della creazione di un volantino gratis online.

Detto questo, non mi resta che farti finalmente vedere come realizzare il tuo volantino usando Photoshop. Continua a leggere e buon divertimento 😉

 

Creare un volantino con Photoshop: il tutorial

 

creare-volantino-tutorial

Step #1: crea un nuovo documento

Per prima cosa quello che devi fare è creare un nuovo documento vuoto e per farlo devi andare nel menù File > Nuovo…

Nella finestra che ti compare devi impostare altezza, larghezza, risoluzione e metodo colore del tuo nuovo documento.

Per questo tutorial prendiamo come esempio la creazione di un volantino a colori, in formato A4, per la stampa litografica. Come abbiamo visto prima, se vuoi creare un volantino che poi deve essere stampato su carta (esclusa ovviamente la stampante di casa), devi fare attenzione soprattutto alla risoluzione e al metodo colore.

In questo caso imposti come risoluzione 300 pixel/pollice e come metodo colore CMYK.

Per quanto riguarda il formato (sempre parlando di volantino stampato in litografia) occorre ricordarsi di aumentare la dimensione finale (che nel nostro esempio è A4, ovvero 21×29,7 cm) di almeno 3 mm per lato, quindi la larghezza sarà 21,6 cm e l’altezza sarà 30,3 cm.

nuovo-documento

Questi 3 mm in più per lato servono allo stampatore quando dovrà rifilare il volantino nel formato finito (A4) in modo che esternamente non si vedano righe bianche di carta non stampata.

Quindi clicchi il pulsante OK.

 

Step #2: crea le guide

Una volta creato il nuovo documento con le dimensioni giuste per la stampa litografica, occorre creare le guide che delimiteranno i margini entro i quali dovrai inserire la grafica del tuo volantino. Dovrai creare due serie di guide:

  • una per delimitare il formato finale del tuo volantino
  • una per creare i margini minimi esterni

Le guide per delimitare il formato finale del tuo volantino dovrai metterle a 3mm dal bordo sia verticalmente (a destra e sinistra), sia orizzontalmente (in alto e in basso).

Un modo preciso per posizionare le guide nel punto che desideri è quello di andare nel menù Visualizza > Nuova guida… e quando ti compare la finestra di dialogo relativa a questa voce di menù, devi scegliere l’orientamento della guida che vuoi creare e la posizione in cui vuoi mettere la guida rispetto al punto zero del documento (il punto zero del documento è in alto a sinistra).

crea-nuove-guide

Quando inserisci il dato per la posizione, puoi mettere dopo il numero l’unità di misura che vuoi utilizzare:

  • cm per centimetri
  • mm per millimetri
  • px per pixel
  • in per pollici
  • pt per punti
  • pica per pica
  • % per percentuale

In questo caso, dove devi creare una serie di guide a 3mm dal bordo, la sequenza di operazioni da fare potrebbe essere questa:

  1. Vai nel menù Visualizza > Nuova guida…
  2. Spunta Verticale alla sezione Orientamento
  3. inserisci 0,3 cm mello spazio Posizione
  4. Vai nel menù Visualizza > Nuova guida…
  5. Spunta Verticale alla sezione Orientamento
  6. inserisci 21,3 cm mello spazio Posizione
  7. Vai nel menù Visualizza > Nuova guida…
  8. Spunta Orizzontale alla sezione Orientamento
  9. inserisci 0,3 cm mello spazio Posizione
  10. Vai nel menù Visualizza > Nuova guida…
  11. Spunta Orizzontale alla sezione Orientamento
  12. inserisci 30 cm mello spazio Posizione

Una volta create le guide che delimitano il formato finito, devi creare le guide che delimitano i margini minimi esterni che, per la mia esperienza personale e professionale, non dovrebbero essere a meno di 1 cm dal bordo del formato finale (anche se a volte può essere necessario arrivare fino a 5 mm).

Questa nuova serie di guide traccerà il limite massimo entro (e non oltre) il quale puoi posizionare gli elementi grafici del tuo volantino, come loghi, scritte, immagini, ecc… ad eccezione di un eventuale sfondo che può arrivare fino alla fine del formato esterno anche oltre il limite dei 3 mm (di cui abbiamo parlato prima).

In questo caso, dove devi creare una serie di guide a 1 cm dal bordo, la sequenza di operazioni da fare potrebbe essere questa:

  1. Vai nel menù Visualizza > Nuova guida…
  2. Spunta Verticale alla sezione Orientamento
  3. inserisci 1,3 cm mello spazio Posizione
  4. Vai nel menù Visualizza > Nuova guida…
  5. Spunta Verticale alla sezione Orientamento
  6. inserisci 20,3 cm mello spazio Posizione
  7. Vai nel menù Visualizza > Nuova guida…
  8. Spunta Orizzontale alla sezione Orientamento
  9. inserisci 1,3 cm mello spazio Posizione
  10. Vai nel menù Visualizza > Nuova guida…
  11. Spunta Orizzontale alla sezione Orientamento
  12. inserisci 29 cm mello spazio Posizione

 

Step #3: crea lo sfondo

Quando avrai terminato di creare le guide, che ti aiuteranno a mantenere un certo ordine nel tuo volantino, puoi passare alla creazione dello sfondo.

Per questo esempio puoi creare uno sfondo piatto sopra il quale inserirai un motivo a raggiera sfumato verso l’esterno.

Lo sfondo piatto lo crei andando nel menù Livello > Nuovo livello > Di riempimento. Nella finestra di dialogo che appare puoi scegliere il nome del nuovo livello o lasciare il nome di default, quindi clicchi OK e a questo punto appare il selettore colore dove scegli il colore che vuoi (in questo caso un BLU), quindi clicchi ancora OK.

nuovo-livello-riempimento

E ora nel pannello livelli trovi un nuovo livello che è appunto il livello di riempimento.

 

Come creare il motivo a raggiera

Ora per creare il motivo a raggiera occorre fare diverse operazioni.

Per prima cosa prendi lo strumento Selezione rettangolare e, cliccando e trascinando, crei una selezione rettangolare stretta e alta (per tutta l’altezza del documento), quindi aggiungi un nuovo livello vuoto, cliccando la seconda icona da destra nella parte bassa del pannello livelli, oppure andando nel menù Livello > Nuovo > Livello.

crea-nuovo-livello

Ora riempi la selezione attiva di un BLU più scuro del colore di sfondo:
clicca  sopra al quadrato del colore di primo piano (in basso nella barra degli strumenti) e quando si apre il selettore colore sposta il mouse sopra al documento per campionare il colore dello sfondo, quindi servendoti del cerchietto all’interno del selettore vai a scegliere un colore più scuro, quindi clicca OK. Infine per riempire la selezione usa la scorciatoia da tastiera Opzione+Cancella (Alt+Backspace per PC).

motivo-raggiera-1

Adesso duplica il livello appena riempito di blu e coloralo di bianco:
nel pannello Livelli trascina il livello che vuoi duplicare sopra all’icona Crea un nuovo livello e rilascia, oppure usa la scorciatoia da tastiera Comando+J (Control+J per PC).

Quindi blocca i pixel trasparenti del livello cliccando sulla prima icona a sinistra nella parte alta del pannello Livelli (per poter colorare il contenuto senza dover selezionare nulla).

blocca-pixel-trasparenti

Imposta il colore di primo piano bianco e con la scorciatoia da tastiera Opzione+Cancella (Alt+Backspace per PC) riempi di bianco il rettagolo contenuto nel livello.

Ora con lo strumento Sposta attivo, sposta il nuovo rettangolo alla destra del trettangolo BLU, quindi vai ad unire i livelli che contengono i due rettangoli.

due-rettangoli

Per farlo seleziona i due livelli tenendo premuto il tasto Shift della tastiera, così da poterli selezionare contemporaneamente e uniscili usando la combinazione di tasti Comando+E (Control+E per PC).

Ora duplica e sposto queste due strisce per tutta la larghezza del documento e per farlo esiste un trucco semplice e veloce (da leccarsi le orecchie 😉 ):
verificando di avere selezionato nel Pannello Livelli il livello dei rettangoli, premi la combinazione di tasti Comando+Opzione+T (Control+Alt+T per PC).

Photoshop duplica il livello e attiva il box di Trasformazione Libera.

Prendi lo strumento Sposta e muovi il vuovo livello bi-colore a fianco del primo e premi Invio sulla tastiera.

motivo-raggiera-2

Ora arriva il bello!

Adesso tieni premuti i tasti Comando+Opzione+Shift (Control+Alt+Shift per PC) e premi più volte il tasto T.

Ogni volta che lo premerai vedrai duplicarsi e spostarsi i rettangoli della stessa distanza in cui avevi spostato il primo.

Ripeti questa operazione fino a coprire tutta la larghezza del documento con i rettangoli.

motivo-raggiera-3

Quindi vai nel pannello Livelli, seleziona tutti i livelli che contengono i rettangoli (puoi selezionare il primo in basso e tenendo premuto il tasto Shift andare a selezionare l’ultimo in alto, così verranno selezionati anche i livelli intermedi) e uniscili in uno unico, con la combinazione di tasti Comando+E (Control+E per PC).

motivo-raggiera-4

N.B.: una volta uniti in un unico livello, se vedi che la fila di rettangoli esce dal documento, attiva la trasformazione libera con la combinazione di tasti Comando+T (Control+T per PC) e nel box che compare vai a trascinare la maniglia centrale destra verso l’interno, fino a far combaciare l’immagine con il bordo del documento, quindi premi Invio per confermare la trasformazione.

motivo-raggiera-5

Ora crea il motivo a raggiera:
con il livello dei rettangoli selezionato vai nel menù Filtro > Distorsione > Coordinate polari e spunta la voce “Rettangolare a polare” e clicca OK. Ed ecco creato il motivo a raggiera.

motivo-raggiera-6

Adesso vai nella parte alta del pannello Livelli e abbassa l’opacità di livello fino a circa il 6%, poi prendi lo strumento Sposta e muovi il motivo un po’ più su.

motivo-raggiera-7

A questo punto devi sfumare i contorni dell’immagine appena creata per fonderla con lo sfondo BLU, quindi aggiungi una nuova maschera di livello al livello della raggiera, cliccando la terza icona da sinistra nel pannello Livelli.

motivo-raggiera-8

Attiva lo strumento Sfumatura dalla barra degli strumenti, imposta il colore di Primo Piano in Bianco e il colore di Sfondo in Nero e, andando in alto nella barra delle opzioni, imposta la sfumatura cliccando sulla freccia a fianco del rettangolo dove si vede l’anteprima e scegli da Primo Piano a Sfondo, il primo quadrato da sinistra.

Una volta scelti i colori della sfumatura, a fianco dell’anteprima, sempre nella barra delle opzioni, imposta lo stile “radiale”, facendo un click sulla seconda icona da sinistra delle 5 e spunta l’opzione “inverti”

Infine posizionati con il cursore al centro dei raggi, clicca, tieni premuto il tasto del mouse, premi e tieni premuto il tasto Shift (per creare una sfumatura perfettamente dritta) e trascina il cursore fino al limite dell’immagine. Rilascia il mouse ed ecco sfumati i contorni della raggiera.

motivo-raggiera-9

 

Step #4: inserisci gli elementi grafici

Adesso, dopo aver creato lo sfondo, puoi passare ad inserire tutti gli elementi grafici per comporre il tuo volantino.

Per inserire questi nuovi “pezzi” nel tuo volantino hai 2 possibilità:

  1. Vai nel menù File > Inserisci…, selezioni l’immagine che ti serve dal tuo Hard Disk quindi clicchi il pulsante Inserisci.
  2. Apri la cartella che contiene le tue immagini e le trascini direttamente sul tuo documento, quindi premi Invio sulla tastiera per confermare l’inserimento.

Io per l’occasione ho preparato a parte alcuni loghi e un’immagine, poi i testi li inseriremo direttamente nel documento.

Quindi in questo caso usiamo la soluzione n. 2: apri la cartella che contiene le immagini e le trascini all’interno del documento.

inserisci-grafica

Quando sei sopra al documento di Photoshop rilasci il mouse, l’immagine viene inserita e nello stesso momento viene attivato un box di trasformazione che ti permette di modificare da subito le dimensioni dell’immagine. Quindi se serve la riduci o la allarghi e quando sei soddisfatto del risultato clicchi Invio per confermare la modifica/inserimento.

inserisci-grafica-2

Quindi procedi con l’inserimento di tutti gli elementi grafici di cui hai bisogno, seguendo lo stesso procedimento usato per il primo e posizionandoli cercando di stare dentro alle guide più interne.

inserisci-grafica-3

Prima di inserire il testo (step successivo) puoi andare a creare un elemento grafico (vettoriale o raster) sotto alle immagini, per separarle dal testo informativo.

Per farlo prendi lo strumento Penna dalla barra degli strumenti, imposta “Forma” nel menù a tendina in alto a sinistra nella Barra delle Opzioni e come colore di riempimento Bianco, quindi crea un disegno a forma di lama di falce sotto all’immagine (se vuoi ripassare come si usa lo strumento Penna puoi guardarti questi video tutorial: Usare lo Strumento penna 1, Usare lo Strumento penna 2, Scontornare con lo strumento Penna).

crea-forma-vettoriale

 

Step #5: inserisci il testo

Adesso, dopo aver inserito tutti gli elementi grafici (loghi e immagini e forme) all’interno del volantino, devi inserire i testi. Questi sono indispensabili per far capire a chi guarda il tuo volantino, di cosa stai parlando (se di sconto su un prodotto, se di promozione di un evento, ecc) e come può approfittare dell’offerta o partecipare all’evento.

Quindi quello che devi fare è selezionare lo strumento Testo dalla barra degli strumenti e fare un click al centro del documento. Verrà aggiunto un nuovo livello Testo nel pannello Livelli e nel punto in cui hai fatto click vedrai lampeggiare il cursore del testo e potrai cominciare a scrivere, ad esempio “OFFERTA SPECIALE”.

Una volta scritto il testo, evidenzi tutta la riga cliccando e trascinando il cursore sopra alla scritta e puoi andare in alto nella Barra delle Opzioni e modificare il corpo e il font del tuo testo.

Volendo, per modificare la dimensione della tua scritta, puoi usare anche l’opzione Trasformazione libera, che funziona anche sul testo e che puoi attivare con la combinazione di tasti Comando+T (Control+T per PC), quindi clicchi e trascini una delle maniglie in angolo (tieni premuto il tasto Shift della tastiera per ingrandire o ridurre in proporzione) e una volta raggiunto il risultato che desideri premi Invio per confermare la trasformazione.

inserisci-testo

Quindi crea in questo modo tutti i testi del tuo volantino… e puoi anche sbizzarrirti ruotando e girando le scritte in verticale.

Se, come per questo esempio, lo scopo è promuovere un prodotto a prezzo scontato, dovrai inserire il tipo di sconto (a percentuale, a cifra fissa, ecc.), il periodo di validità e tutte le informazioni utili per poter aderire all’offerta.

inserisci-testo-2

Step #6: ultimi ritocchi

A questo punto hai inserito tutti gli elementi utili nel tuo volantino, l’unica cosa da fare, sarebbe quella di evidenziare meglio l’offerta speciale.

Per fare in modo che le scritte centrali (dove troviamo la percentuale di sconto e il periodo di validità) saltino più agli occhi di chi osserva il volantino, possiamo inserire sotto un fondino di un colore diverso dal BLU dello sfondo.

Prima di tutto devi duplicare il “baffo” bianco e spostarlo sotto al gruppo di testo centrale. Eventualmente puoi modificare leggermente l’altezza della bandina bianca usando la Trasformazione libera.

crea-forma-vettoriale-2

Ora, per creare il fondino di colore diverso, prendi lo strumento Penna e crea una forma vettoriale che stia all’interno dei due “baffi”.

crea-forma-vettoriale-3

Quindi chiudi la tua forma e nella barra delle opzioni imposta un colore di riempimento arancione.
NB: se noti che la tua forma copre tutto il testo e parte dei “baffi”, allora devi andare nel pannello Livelli e spostare il livello della forma sotto ai livelli che sta coprendo.

crea-forma-vettoriale-4

Complimenti hai terminato il tuo volantino in Photoshop!

volantino-finale

Music by: www.bensound.com/royalty-free-music

 

 

;